dollaro 32,2020
Euro 35,0069
oro 2.504,53
BIST 10.643,58
Adana Adıyaman Afyon Ağrı Aksaray Amasya Ankara Antalya Ardahan Artvin Aydın Balıkesir Bartın Batman Bayburt Bilecik Bingöl Bitlis Bolu Burdur Bursa Çanakkale Çankırı Çorum denizly Diyarbakır Düzce Edirne Elazığ Erzincan Erzurum Eskişehir Gaziantep Giresun Gümüşhane Hakkari Hatay Iğdır Isparta Istanbul Smirne K.Maras Karabük Karaman Kars Kastamonu Kayseri Kırıkkale Kırklareli Kırşehir Kilis Kocaeli Konya Kütahya Malatya Manisa Mardin Mersin Muğla Muş Nevşehir Niğde Ordu Osmaniye Rize sakarya Samsun Siirt Sinop Sivas Şanlıurfa Şırnak Tekirdağ Tokat Trabzon Tunceli Uşak Furgone Yalova Yozgat Zonguldak
Istanbul 22 ° C
aperto

Come viene eseguita la nefrectomia aperta?

12.01.2024
A+
A-
Come viene eseguita la nefrectomia aperta?
Lettera di presentazione

Come viene eseguita la nefrectomia aperta?

Il trapianto di rene è un importante metodo di trattamento utilizzato nei casi di insufficienza renale pericolosa per la vita. Per il trapianto, sia il ricevente che il donatore sono sottoposti ad una rigorosa valutazione medica. Se a seguito di queste valutazioni risultano idonei, vengono pianificati interventi chirurgici per il ricevente e il donatore.

Cos'è la nefrectomia?

Nefrectomia è il termine medico che si riferisce alla rimozione del rene dal corpo. Esistono due metodi di nefrectomia di base: nefrectomia aperta e chiusa (laparoscopica). Nei centri trapianti di organi, i trapianti di rene vengono eseguiti utilizzando il metodo laparoscopico completo, che è un intervento minimamente invasivo.

Procedura di nefrectomia aperta per il donatore

La rimozione del rene dal donatore può essere eseguita mediante nefrectomia aperta. La nefrectomia aperta è un metodo tradizionale che prevede la rimozione diretta del rene attraverso una grande incisione. Questa procedura, più invasiva rispetto alla nefrectomia chiusa o laparoscopica, può essere preferita in alcuni casi, ad esempio quando il rene presenta masse molto grandi o strutture anomale.

Procedura di nefrectomia aperta per il ricevente

Quando il ricevente viene sottoposto a nefrectomia aperta, il rene viene posizionato nella cavità addominale del ricevente, solitamente nell'inguine destro o sinistro. Nei pazienti per i quali è previsto anche un trapianto di pancreas, l'inguine sinistro può essere riservato al rene e l'inguine destro può essere utilizzato per il pancreas. In generale, il rene è più spesso posizionato nell'inguine destro.

Nell'intervento chirurgico ricevente, il chirurgo pratica un'incisione lunga circa 15-20 cm, che ricorda la forma della lettera "J". Il rene è situato dietro la membrana addominale, collegato alle arterie, alle vene e al tratto urinario. Una volta effettuati questi collegamenti, viene posizionato un drenaggio nell'area e solitamente può essere rimosso dopo 3-4 giorni.

Lo stent posizionato nelle vie urinarie viene posizionato durante la connessione urinaria e deve essere rimosso dopo 3-4 settimane. Questa procedura viene eseguita dagli urologi in leggera anestesia. Il sito dell'operazione viene chiuso con punti o piccole clip. Queste clip possono essere rimosse in ambulatorio 3 settimane dopo l'intervento.

Rimozione dei reni malati

La rimozione dei reni malati può essere necessaria solo se comportano rischi come infezioni, cancro o in casi come la malattia del rene policistico. In altre condizioni, non vi è alcun problema nel mantenere i reni nel paziente.

Chirurgia di apertura naturale

La chirurgia ad apertura naturale è il metodo per rimuovere il rene attraverso la via vaginale. Questa procedura è un metodo esteticamente superiore, soprattutto per le donatrici, e può accelerare il processo di guarigione e non lasciare cicatrici chirurgiche.

Come qualsiasi procedura chirurgica, la nefrectomia aperta è un processo complesso che richiede un elevato grado di competenza ed esperienza. Il metodo procedurale più appropriato per il benessere del ricevente e del donatore sarà determinato dai medici, tenendo conto della situazione specifica del paziente.