dollaro 32,2376
Euro 34,9867
oro 2.432,15
BIST 10.622,65
Adana Adıyaman Afyon Ağrı Aksaray Amasya Ankara Antalya Ardahan Artvin Aydın Balıkesir Bartın Batman Bayburt Bilecik Bingöl Bitlis Bolu Burdur Bursa Çanakkale Çankırı Çorum denizly Diyarbakır Düzce Edirne Elazığ Erzincan Erzurum Eskişehir Gaziantep Giresun Gümüşhane Hakkari Hatay Iğdır Isparta Istanbul Smirne K.Maras Karabük Karaman Kars Kastamonu Kayseri Kırıkkale Kırklareli Kırşehir Kilis Kocaeli Konya Kütahya Malatya Manisa Mardin Mersin Muğla Muş Nevşehir Niğde Ordu Osmaniye Rize sakarya Samsun Siirt Sinop Sivas Şanlıurfa Şırnak Tekirdağ Tokat Trabzon Tunceli Uşak Furgone Yalova Yozgat Zonguldak
Istanbul 26 ° C
aperto
13.12.2023
A+
A-
Nar
Lettera di presentazione

Nar

Il melograno è un tipo di frutto appartenente alla famiglia delle Lythraceae, noto per i suoi piccoli semi e il corpo fruttifero costituito da centinaia di chicchi. Il melograno, che ha un sapore sia leggermente aspro che dolce, cresce nei climi temperati ed è ampiamente consumato in tutto il mondo.

Ambiente in crescita

Il clima mediterraneo è noto per le sue estati calde e secche e la necessità di acqua per le piante che crescono in questo clima è molto importante. Tuttavia, il melograno è una pianta che può crescere con successo e produrre frutti in modo efficiente anche in queste condizioni climatiche difficili.

L'albero del melograno ha la capacità di crescere tra i tropici e la 40a latitudine, ad altitudini fino a 1000 metri. È particolarmente comune nella regione del Mediterraneo, dove si verificano estati calde. La sua capacità di resistere al freddo fino a -10°C dimostra la sua adattabilità a crescere in diverse condizioni climatiche.

Per questa pianta sono sufficienti 500 mm di pioggia annua. L'albero del melograno ha la capacità di beneficiare dell'umidità del terreno anche in condizioni di siccità e, grazie a questa caratteristica, può sopravvivere anche in regioni dove le risorse idriche sono limitate. Tuttavia, si è visto che l’efficienza aumenta quando l’irrigazione viene effettuata in modo intermittente durante i mesi estivi. Il melograno, una pianta che ama il sole, cresce in modo più efficiente e produce più frutti quando riceve adeguatamente acqua e sole.

Tuttavia, se coltivato in regioni più umide, il melograno può soffrire di marciume radicale causato da malattie fungine. Pertanto, è importante controllare regolarmente gli alberi di melograno coltivati ​​in regioni umide e prendere le precauzioni necessarie. In particolare, fornire un buon drenaggio e ridurre l’umidità può aiutare a prevenire il marciume radicale.

L'albero di melograno è una pianta che attira l'attenzione non solo con i suoi frutti deliziosi e nutrienti, ma anche con la sua durabilità. La sua crescita di successo anche in condizioni di siccità la rende accettata come un'importante pianta alternativa nel settore agricolo. Inoltre, la bellezza visiva offerta dall'albero di melograno e la sua capacità di adattarsi all'ambiente naturale lo rendono preferito nei giardini e nel paesaggismo.

Piantagione di datteri e coltivazione del melograno

Il melograno è un frutto pregiato coltivato nel bacino del Mediterraneo da migliaia di anni. Il melograno, che si pensa sia apparso per la prima volta in Iran, viene coltivato in un'ampia zona geografica, dall'Afghanistan e dal Pakistan all'Himalaya. GeorgiaI giardini di melograni selvatici si trovano sulle coste orientali dell'Armenia e del Mar Nero. Per questo motivo, l’Armenia, Azerbaigian, Turchia, Iran e India sono tra i paesi importanti in cui viene coltivato il melograno. La coltivazione del melograno è stata praticata nei paesi del Mediterraneo e del Caucaso fin dalla preistoria.

Il nome latino del melograno, noto come Punica granatum, significa approssimativamente mela fenicia. Ciò fa pensare che fossero i Fenici a trasportare questo prezioso frutto nel bacino del Mediterraneo. Il fatto che il melograno possa crescere in climi aridi dimostra che la coltivazione del melograno è possibile anche in regioni come la Malesia, l’Africa tropicale e il sud-est asiatico. La coltivazione del melograno si è diffusa nella Cina meridionale e nel sud-est asiatico grazie all’influenza della Via della Seta e dei commercianti marittimi, ed è diventata un’importante attività economica anche in queste regioni.

La diffusione mondiale del melograno fu resa possibile dagli spagnoli nel XVIII secolo. I marinai spagnoli credevano che il melograno fosse latino Amerika Lo portarono in California e ne permisero la coltivazione anche lì. Oggi, la California e l'Arizona si distinguono come regioni di produzione di melograno ad alto valore commerciale.

In Turchia il melograno viene coltivato soprattutto nelle regioni dell'Egeo e dell'Anatolia sudorientale. La città di Irlıganlı, nella provincia di Denizli, ha un'importanza speciale per questo frutto. I melograni coltivati ​​a Irlıganlı sono i melograni preferiti per l'esportazione. Inoltre, il quartiere Side di Antalya significa melograno. La storica città di Granada, situata nel sud della Spagna, ha preso il nome da questo delizioso frutto.

La storia della semina e della coltivazione del melograno porta le tracce di un'eredità profondamente radicata. Con la sua storia millenaria, il melograno è diventato il frutto preferito in tutti gli angoli del mondo per le sue proprietà benefiche per la salute e per il gusto. Il fatto che la Turchia sia un importante produttore ed esportatore in questo campo dimostra che il melograno ha un grande valore per il nostro Paese. Le antiche origini legate al melograno dimostrano che questo frutto fa parte del nostro patrimonio culturale e storico. Chi si occupa della coltivazione e della coltivazione del melograno continua a vivere la magia di questo frutto unico.

È anche sorprendente che il melograno attecchisca in diverse aree geografiche e possa crescere in armonia con il clima di ciascuna regione. Questo è uno dei fattori importanti affinché il melograno diventi un prodotto globale. Oggi il melograno, oltre ad offrire numerosi benefici per la salute, è diventato un frutto utilizzato in molteplici ambiti, dai pasti alle bevande.

La storia della piantagione e della coltivazione del melograno riflettono la saggezza e l'esperienza tramandate dal passato al presente. Coloro che lavorano nei giardini di melograni lavorano diligentemente per coltivare questo frutto unico. Questo patrimonio, che verrà trasmesso alle generazioni future, ci ricorda costantemente l'importanza storica e culturale del melograno. Il melograno è molto più di un frutto. La storia della semina e della coltivazione simboleggia uno stile di vita modellato nel corso di migliaia di anni e il legame dell'umanità con la natura. A questo proposito, la storia del melograno ci invita a un viaggio sia verso il passato che verso il futuro.

Aspetto e caratteristiche generali

Gli alberi di melograno sono arbusti alti solitamente dai due ai cinque metri e che in estate si adornano di eleganti fiori rossi. I loro corpi crescono in modo irregolare. Le sue foglie sono una di fronte all'altra, dai colori vivaci e dalla forma allungata, e attirano l'attenzione con i loro steli corti e i bordi rossi. Questi fiori, molto preziosi anche per gli apicoltori, hanno un aspetto attraente.

I fiori sono portati singolarmente o in più fiori insieme, solitamente privi di stelo. I sepali rosso vivo non perdono pelo e sono carnosi. I frutti degli alberi di melograno sono a forma di globo e di dimensioni arancioni. I frutti, inizialmente verdi, diventano rossastri man mano che maturano e sono ricoperti da un guscio coriaceo. Questi deliziosi frutti contengono molti semi e sono carnosi. Ci sono circa 600 semi nel frutto del melograno e questi semi hanno colori che vanno dal bianco al rosso scuro.

La melagrana nei frutti di melograno è associata alla graduale lignificazione del tegumento. Per questo motivo, tali melograni vengono spesso chiamati dal pubblico "melograni senza semi". Tuttavia, anche in questo tipo di melograno i veri semi sono completamente formati. Poiché il guscio dei semi non si indurisce, i narmat senza semi sono più facili da consumare, mentre anche i semi stessi sono utili.

Le caratteristiche morfologiche dei melograni rivelano quanto siano preziosi questi magnifici alberi. Anche gli alberi di melograno, che diffondono l'atmosfera speziata dei mesi estivi con i loro frutti colorati e deliziosi, stupiscono con la loro bellezza naturale. Questi alberi, che adornano sia i giardini che le tavole, forniscono nutrienti e sostanze nutritive importanti per la nostra salute. antiossidanti sono le fonti. La ricchezza morfologica del melograno lo rende speciale sotto ogni aspetto, e testimoniare queste caratteristiche è un vero privilegio.

La produzione di melograno nel mondo e l'importanza della Turchia

Il melograno è conosciuto come un frutto delizioso con molti benefici per la salute. La produzione di melograno a livello mondiale è distribuita tra vari paesi. Ecco cosa devi sapere sui paesi leader nella produzione di melograno e sull'importanza della Turchia in questo campo.

L’Iran è al primo posto nella produzione di melagrane, seguito da India, Cina, Turchia, ABD, seguono Iraq, Spagna, Siria, Azerbaigian, Afghanistan, Egitto, Uzbekistan e Pakistan. Tuttavia, i paesi sovrappopolati come Cina e India non possono esportare perché devono consumare gran parte della melagrana che producono.

Se guardiamo al commercio mondiale di melagrane, paesi come Turchia, Iran, Spagna, India, Stati Uniti e Azerbaigian detengono quantità significative di esportazioni. La Turchia ha guidato il commercio di melagrane tra il 2008 e il 2010 con un volume di esportazioni di 86mila ton, mentre l'Iran ha esportato 60mila ton, la Spagna 40mila ton, l'India 35mila ton, gli Stati Uniti 17mila ton e l'Azerbaigian 15mila ton.

La Turchia occupa una posizione molto importante nella produzione di melagrane. L'avventura della Turchia, iniziata nel 2002 con 3 milioni di alberi di melograno e 50-60mila tonnellate di produzione, ha raggiunto il suo apice nel 2010 con 13 milioni di alberi di melograno e 315mila tonnellate di produzione, grazie ai mercati positivi e al sostegno del governo. Le regioni turche del Mediterraneo, dell'Egeo e dell'Anatolia sud-orientale sono regioni importanti nella produzione di melograno. Particolarmente Antalya, Muğla, Mersin e Adana Province come queste sono importanti centri di produzione. Il 2010% della melagrana prodotta nel 60 è stata ottenuta nel Mediterraneo, il 25% nell'Egeo e il 10% nelle regioni dell'Anatolia sudorientale. Queste tre regioni, sparse nel sud della Turchia, realizzano il 95% della produzione.

Quando diamo uno sguardo più dettagliato alle province di produzione, la provincia con la più alta produzione di melograno in Turchia è Antalya. Antalya rappresenta il 37,9% della produzione. Province come Muğla, Denizli, Mersin, Gaziantep, Aydın, Hatay e Adana sono rispettivamente gli importanti centri di produzione di melograno della Turchia.

La produzione di melograno ha una grande importanza per la Turchia sia dal punto di vista economico che dal punto di vista agricolo. Il clima e la struttura del terreno del nostro Paese sono adatti alla coltivazione del melograno e la produzione aumenta di anno in anno. Il successo della Turchia in questo campo dimostra la sua potenza sia nel mercato interno che nel commercio internazionale.