dollaro 32,2020
Euro 35,0069
oro 2.504,53
BIST 10.643,58
Adana Adıyaman Afyon Ağrı Aksaray Amasya Ankara Antalya Ardahan Artvin Aydın Balıkesir Bartın Batman Bayburt Bilecik Bingöl Bitlis Bolu Burdur Bursa Çanakkale Çankırı Çorum denizly Diyarbakır Düzce Edirne Elazığ Erzincan Erzurum Eskişehir Gaziantep Giresun Gümüşhane Hakkari Hatay Iğdır Isparta Istanbul Smirne K.Maras Karabük Karaman Kars Kastamonu Kayseri Kırıkkale Kırklareli Kırşehir Kilis Kocaeli Konya Kütahya Malatya Manisa Mardin Mersin Muğla Muş Nevşehir Niğde Ordu Osmaniye Rize sakarya Samsun Siirt Sinop Sivas Şanlıurfa Şırnak Tekirdağ Tokat Trabzon Tunceli Uşak Furgone Yalova Yozgat Zonguldak
Istanbul 23 ° C
Parzialmente nuvoloso

Cos'è la vasectomia?

15.11.2023
A+
A-
Cos'è la vasectomia?
Lettera di presentazione

La vasectomia è una procedura di sterilizzazione eseguita come metodo contraccettivo permanente negli uomini. In questa procedura, i vasi deferenti (condotti seminali), che sono i canali che trasportano lo sperma, vengono tagliati, legati o sigillati. In questo modo si impedisce agli spermatozoi di rimanere nell'eiaculato e di raggiungere l'utero. La procedura viene solitamente eseguita in anestesia locale e il paziente può essere dimesso lo stesso giorno. La vasectomia non ha alcun effetto sulla funzione sessuale, mette solo fine alla capacità di riprodursi di una persona. Tuttavia, il processo dovrebbe essere ben ponderato prima di prendere una decisione poiché potrebbe essere difficile invertire la rotta.

A chi viene eseguita la vasectomia?

vasectomiaDi solito viene applicato agli uomini che non vogliono avere figli o che sono soddisfatti delle dimensioni della propria famiglia e cercano un metodo contraccettivo permanente. Questa procedura può essere presa in considerazione quando la coppia o l'individuo decide che i suoi piani per avere figli sono completi e desidera una soluzione contraccettiva permanente.

Alcuni punti importanti che le persone che si sottoporranno a vasectomia dovrebbero considerare sono:

1. Età e desiderio di futuri figli: I giovani o coloro che potrebbero avere figli in futuro dovrebbero essere più cauti nel sottoporsi a una vasectomia.

2. Figli esistenti e pianificazione familiare: Potrebbe essere un'opzione adatta per gli uomini che non vogliono più figli o che sono contenti del numero di figli che hanno.

3. Stato di salute e rischi chirurgici: I rischi chirurgici e le condizioni di salute esistenti possono influire sull’idoneità a questa procedura.

4. Opinioni del partner: Poiché un metodo contraccettivo permanente riguarda entrambe le parti della relazione, questa decisione viene spesso negoziata tra i partner.

5. Persistenza e riciclaggio: Sebbene la vasectomia sia generalmente considerata permanente, in alcuni casi può essere invertita attraverso una procedura chiamata vasovasostomia. Tuttavia, questo processo potrebbe non avere sempre successo e potrebbe essere costoso.

Poiché la vasectomia non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili, gli individui a rischio potrebbero dover adottare misure protettive aggiuntive. Prima della procedura, è importante consultare un operatore sanitario e considerare attentamente tutte le opzioni.

Quali sono i vantaggi della vasectomia?

La procedura di vasectomia presenta molti vantaggi. Questi vantaggi includono:

1. Efficacia: La vasectomia è un metodo contraccettivo molto affidabile con un tasso di efficacia quasi del 100%.

2. Persistenza: Poiché la procedura è permanente, elimina la necessità di prendere ulteriori precauzioni per il controllo delle nascite o di utilizzare metodi contraccettivi quotidianamente o regolarmente.

3. Convenienza e convenienza: La procedura viene solitamente eseguita abbastanza rapidamente (in circa 20-30 minuti) e la maggior parte degli uomini può tornare alle normali attività poco dopo la procedura.

4. Efficacia in termini di costi: Poiché la vasectomia è una procedura che si effettua una sola volta, a lungo termine può essere economicamente vantaggiosa rispetto alle spese per pillole, preservativi o altri metodi contraccettivi.

5. Effetto sulla funzione sessuale: La vasectomia non ha effetti negativi sulla funzione sessuale, sul desiderio o sul piacere.

6. Alleggerire il peso sui partner: Grazie alla vasectomia, la responsabilità del controllo delle nascite viene tolta alle partner femminili e gli uomini assumono un ruolo attivo.

7. Effetti collaterali minimi: Causa effetti collaterali minimi durante e dopo la procedura chirurgica e ha un basso tasso di complicanze.

8. Non ha alcun effetto sugli ormoni oltre al suo effetto di sterilizzazione: La vasectomia non influisce sull’equilibrio ormonale o sulla produzione di ormoni riproduttivi, ma blocca semplicemente i canali che trasportano lo sperma.

9. Conforto psicologico: Prevenire le gravidanze indesiderate può ridurre l'ansia e fornire conforto nella vita sessuale delle coppie.

Anche se la vasectomia presenta molti vantaggi, ricorda che la procedura è un metodo contraccettivo permanente che dovrebbe essere attentamente considerato. Inoltre, la vasectomia protegge solo dalla gravidanza e non protegge dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Come viene eseguita la vasectomia?

La vasectomia è una procedura chirurgica minore che viene solitamente eseguita in regime ambulatoriale e viene eseguita in anestesia locale. I passaggi fondamentali del processo sono i seguenti:

1. Anestesia: Prima dell’inizio della procedura, l’area dello scroto viene intorpidita con l’anestesia locale. Ciò impedisce qualsiasi dolore o disagio durante la procedura.

2. Accesso chirurgico: Il medico pratica una piccola incisione o un foro sulla superficie anteriore dello scroto. Alcuni metodi utilizzano una tecnica chiamata vasectomia “senza bisturi”, che crea un foro nel sito dell’incisione, che può accelerare il processo di guarigione e ridurre il rischio di infezione.

3. Taglio dei vasi deferenti: I vasi deferenti (i due dotti che trasportano lo sperma) vengono accuratamente rimossi dall'incisione o dall'orifizio e ciascuno viene tagliato, legato, tagliato o cauterizzato (bruciato chiuso). Questo passaggio impedisce agli spermatozoi di entrare nell'eiaculato.

4. Chiusura dello scroto: L'incisione o il foro vengono chiusi con punti di sutura o talvolta con adesivi tissutali autoriparanti.

La durata generale della procedura è di circa 20-30 minuti e i pazienti solitamente possono tornare a casa lo stesso giorno. Tuttavia, il recupero completo può richiedere diversi giorni o una settimana ed è importante evitare attività faticose come il sollevamento di carichi pesanti durante questo periodo. Sebbene dopo la procedura siano comuni un lieve disagio, gonfiore o lividi, questi effetti collaterali di solito scompaiono rapidamente.

Domande frequenti sulla vasectomia 

La vasectomia è una procedura dolorosa?

Durante la vasectomia, i pazienti ricevono l'anestesia locale, progettata per prevenire il dolore durante la procedura. Dopo la somministrazione dell'anestesia, i pazienti di solito possono avvertire solo una leggera pressione o sensazione di trazione, ma non si prevede che avvertano dolore.

Dopo la procedura, una volta svanito l’effetto dell’anestesia locale, alcuni uomini potrebbero avvertire lieve dolore, disagio, gonfiore o lividi nello scroto. Questi sintomi sono generalmente lievi e gestibili e possono essere alleviati con semplici metodi di assistenza domiciliare come farmaci antidolorifici e l'applicazione di impacchi freddi sullo scroto.

Se il dolore non è gestibile e diventa grave, potrebbe essere un segno di una complicazione ed è necessario consultare un medico. Tuttavia, la maggior parte degli uomini avverte un dolore minimo dopo una vasectomia e può tornare rapidamente alle normali attività.

Gli uomini che hanno subito una vasectomia possono eiaculare?

Sì, gli uomini che hanno subito una vasectomia possono eiaculare. Sebbene la vasectomia sia una procedura che compromette permanentemente la capacità riproduttiva dell'uomo tagliando e legando i dotti deferenti che trasportano lo sperma, questa procedura non influisce sul processo di eiaculazione o sulle sensazioni ad esso associate. La vasectomia impedisce solo allo sperma di mescolarsi nell'eiaculato.

La maggior parte del liquido eiaculato proviene dalla ghiandola prostatica e dalle vescicole seminali, oltre ai testicoli. Dopo la vasectomia, il volume del liquido prodotto durante l'eiaculazione rimane solitamente lo stesso o diminuisce solo leggermente; Ma non contiene sperma, quindi la possibilità di avere un figlio è eliminata. Gli uomini spesso sperimentano una diminuzione del desiderio sessuale dopo la vasectomia (della libido), non sperimentano alcun cambiamento nella capacità di erezione o nella qualità dell'orgasmo.

Quando è possibile avere rapporti sessuali dopo la vasectomia?

Quando tornare ai rapporti sessuali dopo la vasectomia dipende dal processo di recupero personale del paziente. Sebbene molti medici affermino che è possibile tornare all'attività sessuale già pochi giorni dopo una vasectomia, in genere si consiglia di attendere almeno una settimana. Durante questo periodo, il disagio e il gonfiore del paziente diminuiscono e lasciano tempo alle incisioni per guarire.

Tuttavia, poiché lo sperma può essere ancora presente nell'eiaculato immediatamente dopo una vasectomia, sono necessarie una media di 20 eiaculazioni dopo la procedura, o il numero di eiaculazioni raccomandato dal medico, affinché funzioni come metodo contraccettivo efficace. Dopo che lo sperma è stato completamente espulso dall'eiaculato, il medico di solito controlla se c'è sperma nell'eiaculato eseguendo un test dello sperma. Fino a quando il test dello sperma non mostra un conteggio degli spermatozoi pari a zero, si consiglia alle coppie di utilizzare un metodo contraccettivo alternativo, come il preservativo, per prevenire la gravidanza. Questo processo viene solitamente completato entro pochi mesi dalla procedura di vasectomia.

La produzione di sperma continua dopo la vasectomia?

Sì, la produzione di sperma continua negli uomini che hanno subito una vasectomia. La vasectomia è il processo di taglio e legatura dei dotti spermatici (vasi deferenti); Ciò impedisce che lo sperma prodotto venga espulso nell'eiaculato, ma non arresta la produzione di sperma. Lo sperma prodotto nei testicoli viene naturalmente assorbito e scomposto dall'organismo, e ciò continua anche dopo la procedura di vasectomia. La vasectomia non ha effetti negativi sulle funzioni sessuali maschili e sulla produzione di sperma. libido o non influisce sulla capacità di erezione. Mette semplicemente fine al suo potenziale come padre.

Dove vanno gli spermatozoi prodotti dopo la vasectomia?

Durante la procedura di vasectomia, i vasi deferenti, che sono i canali che trasportano lo sperma, vengono tagliati e legati. Questo processo impedisce agli spermatozoi di mescolarsi con lo sperma e di essere espulsi durante l'eiaculazione. Tuttavia, la produzione continua nei testicoli perché la vasectomia non è una procedura che influisce sulla produzione di spermatozoi dei testicoli.

Gli spermatozoi che continuano a essere prodotti nei testicoli dopo la vasectomia non possono passare nello sperma e vengono riassorbiti dall'organismo. Gli spermatozoi vengono rilevati e distrutti dal sistema immunitario, e i residui cellulari risultanti vengono elaborati ed escreti dall'organismo in modo simile. Questo è un processo normale per altre cellule del corpo e non ha un impatto negativo sulla salute di una persona.

Quanto tempo occorre affinché lo sperma venga eliminato dagli spermatozoi dopo la vasectomia?

Una volta completata la procedura di vasectomia, potrebbe essere necessario del tempo prima che gli spermatozoi rimasti nel sistema riproduttivo maschile vengano completamente eliminati. Generalmente, il processo di purificazione degli spermatozoi può richiedere circa 20 eiaculazioni o più, oppure 2 o 3 mesi dopo l'operazione. Una volta completato questo processo, non ci sono più spermatozoi nel seme.

Tuttavia, poiché esiste ancora la possibilità di una gravidanza durante questo periodo dopo la vasectomia, il medico che esegue l'intervento condividerà con la paziente il piano di follow-up e determinerà quando eseguire i necessari esami dello sperma (analisi del liquido seminale) per confermare che non vi sia alcuna gravidanza. più spermatozoi nel seme. Gli uomini dovrebbero continuare a utilizzare altri metodi contraccettivi fino a quando un test dello sperma post-vasectomia non conferma l’assenza di sperma.

C'è una diminuzione dei livelli di testosterone dopo la vasectomia?

La vasectomia non ha un effetto diretto sull'ormone testosterone prodotto dai testicoli. La produzione di testosterone è indipendente dagli spermatozoi trasportati dai dotti deferenti, che vengono tagliati dalla procedura di vasectomia. Il testosterone è prodotto dalle cellule di Leydig nei testicoli ed entra nel sangue.

Pertanto, in generale, non vi è alcun cambiamento nei livelli di testosterone negli uomini dopo la vasectomia e i livelli ormonali maschili, le funzioni sessuali e le caratteristiche sessuali secondarie non vengono influenzati. Perché la vasectomia impedisce solo agli spermatozoi di passare nello sperma e influisce sulle funzioni riproduttive, non sulla produzione ormonale.

Tuttavia, come per qualsiasi procedura medica, le esperienze personali, compresi gli effetti psicologici della vasectomia, possono variare. Se un uomo sperimenta problemi con la salute sessuale dopo la vasectomia o sospetta cambiamenti ormonali, dovrebbe consultare un medico. Il medico può monitorare la condizione attraverso una serie di valutazioni ed esami e raccomandare il trattamento se ritenuto necessario.

La vasectomia ha successo al 100% nel prevenire la gravidanza?

La vasectomia è un metodo contraccettivo che ha un tasso di successo molto elevato nel prevenire la gravidanza, ma come qualsiasi procedura medica, non è garantita al 100%. Il tasso di successo della vasectomia è generalmente stimato intorno al 99,85%, il che significa che circa 1,000 o 1 procedure su 2 potrebbero non avere pieno successo.

La possibilità di fallimento del metodo si verifica solitamente nelle prime settimane o mesi di vasectomia. Durante questo periodo, nel liquido seminale dell'uomo possono essere ancora presenti spermatozoi attivi, che possono portare ad una gravidanza durante un rapporto sessuale non protetto. Pertanto, si consiglia di utilizzare un altro metodo contraccettivo dopo la vasectomia fino a quando un esame del seme non conferma che non contiene sperma.

In altri rari casi, i tratti seminali (vasi deferenti) possono riconnettersi spontaneamente (riconalizzazione), il che può portare alla miscelazione degli spermatozoi con lo sperma e quindi alla gravidanza.

Pertanto, sebbene la vasectomia sia un metodo contraccettivo altamente efficace, qualsiasi procedura medica comporta rischi e possibilità di fallimento. Pertanto, dopo una vasectomia, è importante che un uomo continui il controllo delle nascite finché non è sicuro di non avere spermatozoi.

È possibile riaprire i canali collegati dalla vasectomia?

Sì, sebbene la vasectomia sia generalmente considerata un metodo permanente di controllo delle nascite, i dotti legati possono teoricamente essere riaperti con un intervento chirurgico di inversione della vasectomia (vasovasostomia), che è una procedura reversibile. La vasovasostomia è una procedura complessa in cui i dotti deferenti recisi vengono riattaccati utilizzando tecniche microchirurgiche.

Questa procedura offre un’opzione per gli uomini che desiderano riacquistare la funzione riproduttiva ma che hanno precedentemente subito una vasectomia. Un'inversione di vasectomia può essere eseguita anche molto tempo dopo una vasectomia, ma il successo della procedura può variare a seconda del fattore tempo, dell'esperienza del chirurgo, delle tecniche utilizzate e delle condizioni di salute personali dell'uomo.

La valutazione del successo dell’inversione della vasectomia viene solitamente effettuata in base al conteggio e alla motilità degli spermatozoi post-operatori. Le percentuali di successo possono spesso essere valutate in modo più accurato diversi mesi dopo piuttosto che immediatamente dopo la procedura. Tuttavia, non va dimenticato che i tassi di gravidanza dopo l’intervento chirurgico possono differire dai tassi di successo e possono sempre essere inferiori.

La probabilità che l'inversione della vasectomia abbia successo dipende da diversi fattori e può differire per ciascun paziente. Pertanto, è importante che le persone che considerano questo tipo di procedura si sottopongano a un processo di consulenza medica dettagliato prima di decidere sull’intervento chirurgico.